Osservatorio ICT Piemonte

IT EN

Insufficienti investimenti in ICT: è giunto il momento di educare il management?

Gli investimenti in ICT effettuati dalle imprese piemontesi nel 2010 si attestano su livelli molto bassi (circa il 2% del fatturato). Guardando alle cause di tale fenomeno emerge come non sia solamente un problema di recessione economica a frenarne la domanda, ma contribuiscono pesantemente due altri principali fattori: 1) la bassa importanza che manager ed imprenditori attribuiscono alle ICT, le quali dovrebbero essere viste dagli stessi come una leva strategica per migliorare la competitività delle imprese di cui fanno parte (solamente il 7,9% delle imprese le vede come tali), ma vengono viste solamente come uno strumento per automatizzare attività amministrative e di controllo ad alta intensità di lavoro routinario (21,3% delle imprese piemontesi) oppure come uno strumento che ricopre una marginale importanza nella strategia aziendale (21,2% delle imprese piemontesi); 2) l’assenza di clienti industriali strategici che, per via delle necessità di coordinamento con i propri fornitori, potrebbero spingere le imprese in questione ad effettuare investimenti necessari per integrare le informazioni relative ai flussi logistici e alle attività di sviluppo prodotto.